Briatico

briaticoIl paese sorge su una pianura che scende a picco sul mare. Tipico borgo di pescatori, le sue origini pare risalgano alla preistoria. Esse, sono testimoniate dai reperti di terracotta, utensili di selce e di ossidiana, corredi funebri rinvenuti in località "Punta Safò" e risalenti all''età del rame. A pochi chilometri dal mare, salendo lungo la fiumara Murria, è possibile scorgere i resti della Briatico Vecchia, distrutta completamente

ozio_gallery_nano
dal terremoto del 1783. In particolare, rimangono i resti dell''antico castello fatto edificare da Ferdinando Bisbal, del convento dei padri Domenicani e della chiesetta di Santa Maria del Franco. Lungo questo itinerario, si trovano delle grotte eremitiche di età medioevale denominate "Grotte delle Fate". Sulla spiaggia, si trova la torre medioevale d''avvistamento della "Rocchetta", costruita nel XIII secolo. Dal lungomare, è possibile ammirare le bellezze naturali di una buona parte della costa. Uscendo dal paese e proseguendo sulla strada statale 522 direzione Tropea, immediatamente fuori dal centro abitato, si trova la località di Sant''Irene, dove a circa 100 m dalla riva si trova un isolotto, denominato "scoglio di Ulisse", che nell''età romana era una peschiera utilizzata per la lavorazione e conservazione del pesce fresco.